Pagine

Follow by Email

venerdì 27 settembre 2013

Superstruct Italy

Ho appena finito di leggere il libro di Jane McGonigal La realtà in gioco: perché i giochi ci rendono migliori e come possono cambiare il mondo (Apogeo, 2011) e uno degli ultimi giochi di cui l'autrice parla e che ha contribuito a realizzare (all'epoca evidentemente in cui il libro fu scritto) è stato Superstruct, una sorta di gioco di ruolo multiplayer in cui i giocatori devono impersonare se stessi 10 anni dopo (e quindi i giocatori dovevano immaginare come sarebbero stati nel 2019) in una situazione in cui la previsione di vita dell'umanità sarebbe stata di soli 23 anni a causa di 5 concomitanti fattori: peggioramento globale della salute e pandemia, collasso del sistema alimentare globale, lotta di potere soprattutto per il controllo delle fonti di energia, terrorismo internazionale, presenza crescente di rifugiati in fuga da guerra ed insostenibili condizioni ambientali. I giocatori dovevano immaginarsi progetti sociali per "allungare" la vita del genere umano, ad esempio creando capi di abbigliamento in grado di convertire in energia elettrica la luce e soddisfare così i bisogni personali (cellulari, iPod, ecc.) di energia e riscaldamento, ad esempio ancora istituendo distributori gratuiti di semi a cui chiunque potesse attingere per creare un proprio orto come fonte di sostentamento individuale o di microcomunità.
Il gioco, i cui archivi si possono consultare al seguente indirizzo http://archive.superstructgame.net/, unitamente alle news politiche odierne mi hanno fatto pensare: "perché non immaginare un Superstruct Italy?". Proprio come nel precedente americano partiamo da una ipotetica situazione futura ma più vicina a noi, diciamo tra tre anni che ci ponga di fronte ad un catastrofico scenario imminente. Come reagire?

Premessa
Siamo nel 2016 e l'Italia è uscita dall'Eurozona riadottando la lira come moneta, svalutandola nel tentativo di riattivare l'economia e l'esportazione ma la misura non ha sortito i risultati sperati e le conseguenze sono state che le aziende estere hanno accelerato l'uscita da un paese debole politicamente e in recessione economica e altresì le imprese locali hanno accelerato la delocalizzazione preferendo anche di fronte ad un mercato del lavoro maggiormente competitivo le maggiori regole e stabilità garantite comunque da altri paesi dell'Eurozona. Flussi migratori ingenti stanno iniziando coinvolgendo specialmente i giovani che cercano opportunità lavorative.
In questo contesto una proiezione attendibile di una ONG delle Nazioni Unite prevede che nel giro di 10 anni l'Italia non esisterà più come nazione unitaria, dilaniata contemporaneamente dai seguenti fattori: crisi economica perdurante, mancanza di risorse energetiche, obsolescenza delle infrastrutture, instabilità politica, spinte autonomistiche locali. La ONG prevede una balcanizzazione dell'Italia con probabili guerre civili seguite da instaurazione di regimi dittatoriali e/o fusioni con Stati vicini.
Il compito dei giocatori a questo punto è identificare quale delle aree d'intervento sia a loro maggiormente congeniale e proporre in quell'area soluzioni che possano dare un contributo reale a vanificare la previsione ed a migliorare la qualità della vita in Italia.
Saprete salvare il nostro Belpaese?